Condividi sui tuoi social!

Contenuti uniciCredo che ormai siano pochi gli addetti ai lavori che non hanno colto l’importanza dei contenuti unici dopo la rivoluzione di Panda. Il passaggio è stato epocale ed ha rappresentato un bel passo in avanti nella storia dei SEO ma è dato ormai per acquisito. Quello che c’è da capire adesso è cosa siano davvero questi contenuti unici e perché devono essere gestiti con consapevolezza. Ci aiuta un bellissimo video pubblicato da Moz.com che proprio suo contenuti unici fa il suo focus. Ve lo mettiamo in calce all’articolo per godervelo nella sua interezza. Noi riportiamo di seguito dei passaggi che riteniamo essere i più importanti sul tema.

Il SEO è un lavoro piuttosto recente eppure ha già subito sostanziali cambiamenti. Quello più recente ed interessante è legato a Panda e ai contenuti unici. Ora chene conosciamo tutti l’importanza, abbiamo bisogno di capire alcune cose per metterli davvero a fuoco. Ecco alcuni passaggi:

  1. La percentuale dei contenuti duplicati consentiti è falsa
    Se ne parla da tempo e le cifre esatte non sono mai uscite. C’è chi dice che copiare il 20% sia lecito, chi si allarga fino al 49%. La verità è che gli algoritmi di Google circa i contenuti unici sono segreti ma, soprattutto, sono molto più complessi di quanto ci si immagini. Non esiste alcuna percentuale consentita. Ci sono casi, come ad esempio un elenco di hotel in città, in cui a Mountain View lasciano correre molto (d’altronde non si potrebbero modificare contenuti del genere) mentre in altre situazioni bastano poche righe per entrare nei guai;
  2. I contenuti unici presi in considerazione sono solo quelli della pagina
    Questo significa togliere definitivamente di mezzo molte altre voci di corridoio legate a trucchi circa i testi “collaterali”. Nella sua analisi sui contenuti unici, Google esclude, infatti, la navigazione, gli annunci, il piè di pagina, le barre laterali e tutte le altre cose affini;
  3. La duplicazione è condannata anche per i contenuti interni
    Questo passaggio sui contenuti unici è davvero importante perché in molti sono convinti che, all’interno del proprio sito, si possa fare quel che si vuole. Per Google non è così. E’ importante, perciò, costruire un sito con logica e sintesi per evitare, per esempio, di usare la mission per riempire più sezioni dello stesso o duplicare i contatti in diversi link;
  4. Considerate sempre il Valore Unico
    Per produrre contenuti unici ottimali tenete sempre a mente il concetto di Valore Unico. Seguendolo sarete sulle stesse rotaie di Google che cerca di premiare chiunque dia qualcosa in più agli utenti e di penalizzare chi cerca, invece, di fare il furbo. Se quello che producete, anche nel suo piccolo, genera Valore Unico per chi legge, state certi che il vostro posizionamento sarà sempre lodevole.

 

Autore: [googleplusauthor]

Published On: lunedì, 14 Settembre 2015 / Categories: Consulenza Digital /

Condividi sui tuoi social!

Scrivi un commento

Iscriviti per restare al passo con le ultime novità del digital

Ricevi la newsletter di Comon e non perderti le nostre guide e news, promettiamo di non inviarti troppe email! 🙂