Condividi sui tuoi social!

Cos’è l’Inbound Marketing

Cos’è l’Inbound Marketing

Ci si può improvvisare, è vero. Gli italiani ne sono maestri. Nel business, però, quello vero, è una strategia che non porta tanto lontano perché la concorrenza è tanto spietata quanto preparata. L’unico altro modo per sopravvivere o, addirittura, per primeggiare, quindi, è acquisire il know how veramente. Ecco perché diventa importante per voi che sognate di sguazzare tra le acque di Internet sapere cos’è l’Inbound Marketing. Va da sé che un solo post su cos’è l’Inbound Marketing non possa esaurire l’argomento in toto ma si tratta comunque di notizie chiave da cui poi costruire una preparazione maggiore. Se anche a voi interessa sapere cos’è l’Inbound Marketing, continuate a leggere. 

Quando la domanda è precisa, spesso lo è anche la risposta. Se vi state domandando cos’è l’Inbound Marketing, la riposta arriva da chi ha generato questa espressione, ovvero la software house inglese HubSpot che, nel rapporto sullo stato dell’inbound 2012, spiega così:

L’Inbound Marketing è costituito da una serie di tecniche e strategie di marketing il cui scopo è quello di attrarre importanti prospect e clienti nella direzione di un business e dei suoi prodotti

Si tratta di un altro approccio in confronto ai più tradizionali metodi di advertising. Qua, come spiega bene anche un post di Argoserv.it, si lavora più che altro sulle modalità secondo cui i clienti effettuano le proprie scelte di acquisto. Per capire quindi bene cos’è l’Inbound Marketing basta pensare che i cosiddetti Inbound Marketers lavorano per dare ai loro clienti informazioni e strumenti utili per portare al proprio sito nuovi prospect e, allo stesso tempo, tessono una tela con questi stessi clienti attraverso i social. C’è uno specchietto sui principi chiave che aiuta molto a capire cos’è l’Inbound Marketing:

–       Permission marketing
L’idea è che il target inciampi nell’azienda mentre cammina nei social e non che venga trascinato per i capelli dentro;

–       Importanza del contenuto
Che sia testuale, fotografico o video produrre contenuti, perciò, diventa l’esca madre per tirare su i pesciolini;

– Sito Web
Ritorna chiave il peso del sito che diventa il tempio a cui arrivano i devoti. Se oltrepassano il suo ingresso è perché già hanno completato il loro percorso di fede.

La cosa bella di chi si approccia a questo tipo di marketing, a chi scopre insomma cos’è l’Inbound Marketing, è che si imbatte in costi contenuti di azione, possibilità di profilare i clienti ed opportunità di disegnarne il life style.
Un po’ come, in piccolo, cerchiamo di fare noi con chi ha piacere di seguire il BLOG di COMON.

Published On: lunedì, 12 Gennaio 2015 / Categories: Consulenza Digital /

Condividi sui tuoi social!

Scrivi un commento

Iscriviti per restare al passo con le ultime novità del digital

Ricevi la newsletter di Comon e non perderti le nostre guide e news, promettiamo di non inviarti troppe email! 🙂