Condividi sui tuoi social!

Free deliveryCosa spinge la psiche umana ad acquistare? Se lo chiedono dalla notte dei tempi e risposte certe non se ne sono mai trovate. Ora che gli acquisti si sono spostati online, però, qualche studio su di sé il settore dell’Ecommerce lo sta facendo e quel che ne viene fuori è davvero interessante. Se siete nel pieno della frenesia natalizia, infatti, c’è qualcosa che dovreste sapere su come il free delivery possa incidere sul vostro business. Esiste un driver delle vendite davvero forte in queste settimane e ve lo racconta un importante studio condotto dalla Global Web Index. Scopriamone di più insieme.

E’ tutto abbastanza lineare. Natale è uno dei periodi caldi per il settore dell’Ecommerce. La gente ha finalmente superato la paura degli acquisti online, anche grazie alle pre-pagate, e, complice una vita stressante e imbottigliata nel traffico, l’acquisto a colpi di mouse fa sempre più gola. Avete l’obbligo morale di cavalcare il momento. Come? Per esempio prestando attenzione a questo importante studio sui driver di vendite sul web condotto dalla prestigiosa Global Web Index. In sintesi fa una scoperta davvero preziosa: come si vede dall’immagine, il primo driver di acquisto per gli utenti è il free delivery.

Free delivery

 

Cosa significa? Che 6 utenti su 10 considerano la spedizione gratuita un surplus più appetibile di eventuali sconti con coupon e della presenza affidabile di recensioni da parte di altri clienti che tutelino la sicurezza di tutti. Questa importanza notevole del free delivery, secondo la ricerca, non muta a seconda delle fasce di reddito ma ha una leggera oscillazione quando si dividono gli utenti per età. E’ tutto piuttosto costante fino alla fascia 16-24 in cui prende il primo posto l’aspetto scontistico ma, in questo caso, potrebbe far gioco che si tratta di studenti che ancora non dispongono di un proprio stipendio.

La battaglia si fa ancora più dura quando vengono messe a confronto la free delivery con la possibilità di avere gli oggetti il giorno dopo. Come mostra il grafico, 6 utenti su 10 identificano nella free delivery il driver chiave per l’acquisto mentre solo il 28% afferma che la disponibilità di avere l’acquisto il giorno successivo sarebbe in grado di influenzare la loro decisione di acquisto. Si tratta di una situazione che vale per tutti i gruppi di età, con un divario particolarmente ampio visto tra 55 e 64 (74% vs 27%).
Informazioni preziosi per Amazon che si appresta a sfregarsi le mani per questa nuove (ennesima) risorsa in suo favore. Sta a voi accodarvi quanto prima col vostro business.

Free delivery

Published On: lunedì, 14 Dicembre 2015 / Categories: Consulenza Digital /

Condividi sui tuoi social!

Scrivi un commento

Iscriviti per restare al passo con le ultime novità del digital

Ricevi la newsletter di Comon e non perderti le nostre guide e news, promettiamo di non inviarti troppe email! 🙂